Come scrivere il curriculum vitae

Il curriculum vitae è uno strumento fondamentale per chi vuole trovare lavoro.

Consente infatti di presentare le proprie competenze alle aziende, e rappresenta un vero e proprio biglietto da visita per chi è in cerca di un impiego.

La domanda che sorge spontanea dunque è: come scrivere un curriculum vitae efficace?

Quando si realizza questo documento è importante inserire informazioni e aspetti che valorizzano le caratteristiche del candidato, ma è necessario anche evitare alcuni errori piuttosto comuni.

Vediamo, passo dopo passo, come fare per colpire il nostro interlocutore sin dall’invio di quel nostro “biglietto da visita”.

Come scrivere il curriculum vitae: Scegli il giusto formato

Il curriculum vitae non deve solamente raccogliere tutte le esperienze lavorative, ma anche metterle in risalto, in modo da spingere le aziende a richiedere un colloquio con il candidato.

Innanzitutto, è bene partire dalla scelta del curriculum: per quale modello optare, tra i tanti che si trovano online?

Il più diffuso è il curriculum in formato europeo, il cosiddetto Europass, che viene espressamente richiesto in caso si voglia partecipare a bandi e concorsi, ma anche quando si risponde ad annunci di lavoro scovati sul web.



Se si intende inviare la propria candidatura ad una multinazionale, o ci si sta proponendo per una posizione che richiede la conoscenza della lingua inglese, meglio scegliere il curriculum in doppia lingua.

Operazione, questa, che si può utilizzare in realtà anche per il tedesco, il russo, il cinese, l’arabo ecc., a seconda delle competenze richieste dall’annuncio o dal tipo di clientela con cui l’azienda a cui stiamo scrivendo ha abitualmente a che fare.

C’è poi una terza tipologia di curriculum, che è sempre più in voga e che è particolarmente indicata quando ci si propone spontaneamente ad un’azienda e si vogliono mettere in risalto tutte quelle abilità personali che in un curriculum tradizionale verrebbero mortificate: è il curriculum personalizzato.

Infine, c’è chi, rivolgendosi magari ad un’azienda smart e creativa, sceglie di realizzare un video-curriculum.

In questo modo, la barriera del cartaceo viene abbattuta, il candidato si presenta in modo decisamente più personale e può far leva su tutte le sue doti comunicative e sulla sua personalità.

Ma attenzione: bisogna essere degli ottimi oratori, e avere una certa sicurezza di sé.

Valorizza le tue competenze e presta attenzione alla scrittura

Inserisci nel documento tutte le informazioni necessarie per creare il tuo profilo professionale.

Parti dalla formazione e dall’istruzione, inserendo esperienze all’estero, stage e tirocini.

E non dimenticare le attività extra-professionali e, in seguito, i lavori svolti in passato.

Ricorda che un curriculum di successo è dettagliato ma conciso.

Non superare mai i due-tre fogli A4, ma evita di presentare una sola pagina, e presenta subito tutte le informazioni essenziali che possano catturare l’interlocutore.

Semplifica poi la lettura, attraverso l’utilizzo di grassetti e di elenchi puntati, stai ben attento a non fare errori di battitura o di punteggiatura, e scegli una grafica che sia coerente e precisa.

I titoli devono avere tutti la stessa grandezza, i paragrafi anche e il font (il carattere scelto) è decisamente meglio che sia uno solo.

Completa con una fototessera professionale, evitando fotografie della tua vita privata e/o con un abbigliamento non adeguato.

Come scrivere il curriculum vitae: non esagerare!

Molto spesso la volontà di creare un curriculum vitae perfetto ci porta a commettere degli errori.

Rendi il tuo profilo interessante, ma evita di gonfiare in modo esagerato le tue competenze ed esperienze, inventando.

Non è mai bello mentire, ma se l’azienda ti chiamasse e durante il colloquio venissi smascherato dal selezionatore, faresti una bruttissima figura.

Un curriculum di successo è infatti un curriculum onesto: non candidarti per una posizione per cui non possiedi i requisiti, mentendo.

Ti metteresti in difficoltà con le tue stesse mani.



Punta sulla coerenza e sii chiaro

Un curriculum vitae efficace dovrebbe essere sempre coerente con l’offerta. Cosa significa?

Semplicemente, che il profilo professionale dovrà adattarsi di volta in volta all’ azienda a cui si sta scrivendo, includendo solo le informazioni che possono essere utili e che potrebbero attirare l’attenzione dei selezionatori.

Ricorda poi che la chiarezza è una delle caratteristiche principali di un curriculum vitae efficace.

Quando i responsabili delle risorse umane di un’azienda prendono in mano un cv, gli dedicano solo pochi secondi di attenzione.

È in questo brevissimo lasso di tempo che si decide il tuo destino: nel compilarlo sii dunque chiaro e conciso, senza dilungarti.

Allega una lettera di presentazione

Quando ti candidi per una posizione lavorativa, non limitarti a inviare il curriculum.

Allega anche una lettera di presentazione, che possa raccontarti al meglio o con meno “rigidità”.

Per scriverla, cerca di rispondere alla seguente domanda:

Perché quell’azienda dovrebbe scegliere proprio te?

Devi spingere chi la legge a incontrarti, a saperne di più su di te.

Utilizza quindi un linguaggio coinvolgente, pur non scendendo nel colloquiale, e metti in luce chi sei, che personalità hai, cosa potresti dare a quella stessa azienda.

Più sarai convincente, più possibilità avrai di ottenere un colloquio.

Non hai trovato ancora il lavoro che fa per te?

Consulta subito la nostra sezione “Offerte di lavoro” o fai  subito una valutazione del tuo CV.